.
Annunci online

thalena
 
 

2 novembre 2008
Questo titolo è drammatico! Aiutiamoli!
 

Congo, 1,6 milioni di profughi presi in trappola
e senza accesso agli aiuti umanitari

Abitanti in fuga dagli scontri (foto Jerome Delay- Ap)

KINSHASA (2 novembre) - Il ministro degli esteri britannico David Miliband ha dichiarato oggi che «più di 1,6 milioni di sfollati» nella parte orientale del Congo sono «presi in trappola» e senza accesso agli aiuti umanitari. «Questi profughi, ha detto Miliband, «non possono essere raggiunti facilmente. Non hanno accesso nè a cibo nè a acqua potabile nè a altri beni di prima necessità». Miliband ieri era a Kinshasa e oggi si trova nella capitale economica della Tanzania, Dar es Salaam. 

«C'è una minaccia di epidemie e di diffusa malnutrizione nella zona», ha detto riferendosi al teatro degli scontri al centro dei quali sono i ribelli del Congresso nazionale per la difesa del popolo di Laurent Nkunda. I combattimenti, in realtà, sono ridotti al minimo negli ultimi giorni, ma continuano le vessazioni compiute dai ribelli, dai soldati governativi e dagli sbandati di entrambi le fazioni, che hanno costretto centinaia di migliaia di persone ad abbandonare le loro case senza sapere dove sia possibile trovare un rifugio.

Aumentano gli sfollati anche per le incursioni dei ribelli ugandesi dell'esercito di resistenza del signore (Lra). Fonti dell'Onu oggi hanno riferito di scontri nell'estremo nord-est del paese tra forze governative e gruppi armati nella città di Dungu.

Una cinquantina di uomini dell'Lra hanno attaccato Dungu e i soldati li hanno respinti. I corpi di nove ribelli sono stati trovati per le strade, ha riferito il portavoce a Kinshasa della missione Onu. Questo episodio contribuisce ad aumentare il numero dei profughi nel Congo orientale.

Dalla città ieri, all'arrivo dei ribelli, sono fuggiti infatti almeno in 50mila. Dungu si trova a 250 chilometri dalla frontiera ugandese e a 100 chilometri da quella sudanese. L'Lra ha da tempo basi in territorio congolese. Il suo capo Jopseph Kony è ricercato dalla Corte penale internazionale per crimini di guerra e contro l'umanità.

FOTO GALLERY:

          


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. congo aiuti umanitari africa

permalink | inviato da thalena il 2/11/2008 alle 17:26 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
SCIENZA
7 ottobre 2008
GRAZIE
 

"(AGI) - Roma, 6 ott. - Una scoperta "fondamentale", che ha avuto e avra' un impatto "su milioni di donne in tutto il mondo". Cosi' Giorgio Vittori, presidente della Societa' italiana di Ginecologia (Sigo), commenta l'assegnazione del Nobel per la Medicina allo scienziato tedesco Harald zur Hausen, scopritore del virus dell'Hpv responsabile del cancro al collo dell'utero. Un virus "da cui dipendono oltre il 70% dei casi di tumore alla cervice - ricorda Vittori - che in Italia sta diminuendo grazie alla prevenzione ma che e' in molti casi mortale". La grande scoperta di zur Hausen, che ando' contro i "dogmi" dell'intera comunita' scienfitica, e' che "il tumore al collo dell'utero e' una malattia infettiva, e per di piu' a trasmissione prevalentemente sessuale". A differenza dell'Aids, tuttavia, un vaccino (anzi piu' di uno) gia' e' disponibile. In Italia e' gia' partita la vaccinazione gratuita per le dodicenni, anche perche' oltre al tumore l'Hpv provoca fastidiose infezioni genitali, a partire dai condilomi.
  Tuttavia, denuncia il presidente della Sigo, "la vaccinazione e' ancora a macchia di leopardo. Con il federalismo le cose sono pu' difficili del previsto: in alcune regioni si usa un vaccino, in altre un altro, spesso per una logica esclusivamente economica". L'ideale, secondo Vittori, e' il vaccino quadrivalente, che agisce cioe' sia verso i due ceppi virali responsabili del tumore che verso i due "colpevoli" dei condilomi: "Solo cosi' si e' coperti da tutte le problematiche legate al virus Hpv, una cosa molto importante soprattutto per le adolescenti". (AGI)"

GRAZIE, UN NOBEL MERITATISSIMO. CON LA SPERANZA CHE IN ITALIA DALLA MACCHIA DI LEOPARDO SI POSSA, CON LA VACCINAZIONE, PASSARE ALLA MACCHIA D'OLIO! 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. nobel hpv zar hausen papilloma virus vaccino

permalink | inviato da thalena il 7/10/2008 alle 19:13 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
televisione
7 ottobre 2008
L'ISOLA DEI "MAIALI"!

 


Ieri sera mi è capitato di imbattermi (febbricitante e zappingando qua e la e) in quello che ultimamente è uno degli argomenti preferiti in bar e tavole calde: L'ISOLA DEI FAMOSI.
Al di la di tutte le considerazioni negative che son state fatte su questo genere di programmi e con le quali concordo, vorrei puntualizzare le mie rimostranze per il trattamento riservato ad un gruppo di 6/7 maiali presenti in un recinto ed ai quali i partecipanti (Valeria Marini e bestie varie) dovevano in brevissimo tempo sciogliere dei fiocchi che avevano al collo. Che triste spettacolo vedere dei bipedi che rincorrono quadrupedi tirando loro il collo per ottenere la gloria della vittoria! BLEARRRRRRRRRRRRRR!!!!!!!!!!!!! 
25 settembre 2008
CIELO


A volte capita che alzando gli occhi mi fermi a contemplare le sfumature della natura che, fortunatamente, ancora mi sorprende e mi emoziona!



permalink | inviato da thalena il 25/9/2008 alle 20:11 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
23 settembre 2008
TRENITALIA VS CANI
 
Roma, 22 settembre 2008 - da QUOTIDIANO.NET

"....E' polemica feroce contro l'ordine di servizio di Trenitalia con cui si vieta a partire dal 1 ottobre prossimo il trasporto sui treni dei cani di peso superiore ai 6 chili per motivi di infestazione delle carrozze da parassiti...."

Premesso che non sono proprietaria di cani, ma amante degli animali, arriccio comunque il naso ed indignandomi per l'ennesimo divieto domando:

- un cane che pesa 5 kg è esente da parassitosi? 
- in questa maniera non si incentiva l'uso dei mezzi privati con consegnente aumento di  inquinamento?
- siamo sicuri che la sporcizia presente sui nostri treni sia dovuta alla presenza dei cani, o la stessa non sia da ricercare nell'inefficenza delle pulizie e nella maleducazione di noi umani? 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. cani treni parassiti trenitalia divieti

permalink | inviato da thalena il 23/9/2008 alle 16:42 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
20 settembre 2008
...TROVO MOLTO INTERESSANTE LA MIA PARTE INTOLLERANTE...!!!

..."Le camicie rosse ricucirono il paese, le camicie nere lo portarono alla guerra, le camicie verdi vi si son pulite il culo, gli stilisti dello stivale sono quelli più apprezzati, quando c'era lui i treni partivano in orario, quando c'era lui ci deportavano in orario, quando c'era lui non c'eravamo noi, che se c'eravamo noi saremmo stati impallinati, allora votami e vedrai, ti trovo un posto di lavoro, votami e vedrai, che non ti farai male, votami e vedrai, da domani ti vorrò bene, figliolo, una volta qui era tutta campagna elettorale. Vuoi fare il cantante? Ti servirà una spinta. Vuoi fare l'assessore? Ti servirà una spinta. Vuoi fare carriera? Ti servirà una spinta. Sull'orlo di un burrone avrò bisogno di una spinta..." (CapaRezza 2003)

..."sono un eroe, perché lotto tutte le ore. Sono un eroe perché combatto per la pensione
Sono un eroe perché proteggo i miei cari dalle mani dei sicari dei cravattari
Sono un eroe perché sopravvivo al mestiere. Sono un eroe straordinario tutte le sere
Sono un eroe e te lo faccio vedere. Ti mostrerò cosa so fare col mio super potere..." (CapaRezza 2008) 

..."Vieni a vedere su vieni a vedere i meravigliosi insetti del podere e se ti chini, ma non riesci a vedere, tutto normale ti sono entrati nel sedere.
Vieni a vedere su vieni a vedere i meravigliosi insetti del podere e se ti chini, ma non riesci a vedere, tutto normale ti sono entrati nel..." (Caparezza 2006)

A CHI NON CI STA E NON SI RASSEGNA.....! GRAZIE CAPA!




Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. caparezza

permalink | inviato da thalena il 20/9/2008 alle 7:26 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
16 settembre 2008
DI PIETRO E LA SIGARETTA IN MACCHINA....
 
Prossimo divieto di fumo in auto?
(15/09/08 - FONTE - ADUC)
 
"Tempi sempre piu' duri per i fumatori. La commissione Lavori pubblici del Senato ha calendarizzato per la prossima settimana l'esame di un disegno di legge per introdurre nel Codice della strada il "no" alla sigaretta per chi e' al volante. L'esame del provvedimento, sottoscritto da tutti i senatori dell'Italia dei valori, dovrebbe iniziare giovedi' e, se trovera' il consenso delle altre forze politiche, in futuro accendersi 'una bionda' mentre si e' in corsa con la propria auto potrebbe diventare 'fuori-legge'. "Chi si accende una sigaretta mentre e' alla guida di un'automobile- viene spiegato nella relazione che accompagna il ddl- provoca una diminuzione del proprio livello di attenzione, con conseguente aumento delle probabilita' di provocare un incidente". Non solo, secondo una ricerca di un'universita' inglese, si osserva poi, "chi fuma guida piu' velocemente e in maniera piu' frenetica". Senza calcolare "lo stress" che puo' provocare la caduta una sigaretta accesa mentre si e' alla guida: "Cercando di evitare che si bruci il tappetino della macchina- sottolinea l'Italia dei valori- il guidatore viene a trovarsi in una situazione di stress e pericolo" per gli equilibrismi cui sara' costretto mentre e' in corsa per cercare di recuperarla o spegnerla.
Ma il pericolo di incidenti stradali, spiega l'Italia dei valori con la sua proposta di legge per il divieto di fumo alla guida, puo' derivare anche dal solo fatto di tenere in mano la sigaretta, perche', "non permette di eseguire i movimenti in modo corretto e sicuro".
Insomma, per queste ragioni, ma anche per "la tutela della salute di terzi viaggiatori" e per il "pericolo" di causare incendi gettando fuori dal finestrino un mozzicone ancora acceso, il partito di Di Pietro propone di "modificare l'articolo 173 del codice della strada" inserendo accanto al divieto dell'uso del cellulare o delle cuffie per ascoltare la musica anche quello di accendersi una sigaretta.
Le sanzioni, in caso di trasgressione, sarebbero le stesse per chi viene 'beccato' a fare una telefonata: da una multa tra i 148 e i 594 euro, fino alla sospensione della patente da uno a tre mesi se l'infrazione viene ripetuta nei due anni successivi alla prima trasgressione"

Proporrei al Sig.Di Pietro di sanzionare anche chi: al volante si aggiusta il nodo alla cravatta, fa uno starnuto e si soffia il naso, stringe la mano al proprio innamorato e lo guarda seppur brevemente negli occhi, rimprovera i figli che sui sedili di dietro si lanciano pop corn (il pop corn può essere una distrazione micidiale se vaga nell'abitacolo) e, a questo punto anche chi è troppo assorto dai tanti pensieri che a volte in auto ed in mezzo al traffico si fanno e che potrebbero causare distrazione.....ma qui più che vigili occorrerebbero medium!!!!
AIUTO CI STANNO TOGLIENDO LA LIBERTA'
Reclamo il diritto alla libertà soprattutto se esercitata nella mia proprietà ed invito i nostri legislatori a far si che non si ritorni a vecchi climi di proibizionismo che tanti danni fecero in passato!

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. fumo di pietro fumare sigaretta macchina

permalink | inviato da thalena il 16/9/2008 alle 16:33 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
15 settembre 2008
AHI...LA SCUOLA!
Ho appena appreso da mio figlio, dodicenne e che oggi ha fatto il suo ingresso in seconda media-scuola statale, che quest'anno le insegnanti sono tutte cambiate!!! (per esattezza tutte tranne quella di religione).
Mi chiedo che esempio di correttezza e di continuità possa ricevere. Gli insegnanti dovrebbero essere un punto di riferimento valido, principalmente come metodo educativo e didattico, non ultimo quello umano. Riflettiamo su questo problema che è, si una goccia in un mare di disastri italiani, ma che comunque ha la sua rilevanza sulla formazione dei nostri ragazzi e sul loro futuro. 

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. scuola insegnanti educazione didattica

permalink | inviato da thalena il 15/9/2008 alle 13:50 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
14 settembre 2008
CONSIDERO VALORE
 

 

Considero valore ogni forma di vita,

la neve, la fragola, la mosca.

Considero valore il regno minerale, l’assemblea delle stelle.

Considero valore il vino finchè dura il pasto,

un sorriso involontario, la stanchezza di chi non si e’ risparmiato,

due vecchi che si amano.

Considero valore quello che domani non varra’ piu’ niente,

e quello che oggi vale ancora poco.

Considero valore tutte le ferite.

Considero valore risparmiare acqua,

riparare un paio di scarpe,

tacere in tempo,

accorrere a un grido,

chiedere permesso prima di sedersi,

provare gratitudine senza ricordarsi di che.

Considero valore sapere in una stanza dov’e’ il nord,

qual’e’ il nome del vento che sta asciugando il bucato.

Considero valore il viaggio del vagabondo,

la clausura della monaca,

la pazienza del condannato, qualunque colpa sia.

Considero valore l’uso del verbo amare

e l’ipotesi che esista un creatore.

Molti di questi valori non ho conosciuto.

 

 

           Erri de Luca, Opera sull’acqua e altre poesie, Einaudi (2002)


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. de luca valore

permalink | inviato da thalena il 14/9/2008 alle 7:43 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
14 settembre 2008
FUORI DA UN EVIDENTE DESTINO
 

(…) Ma il coraggio era anche quello. Era la consapevolezza che l’insuccesso fosse comunque frutto di un tentativo. Che talvolta è meglio perdersi sulla strada di un viaggio impossibile che non partire mai. E che ogni uomo, anche quando è solo, ha comunque la sua anima come compagna di viaggio.

(…)
…Le cose non sono così semplici. Non lo sono mai state. Scegliere la strada più facile è solo un modo un poco più onorevole di fuggire.

(…)
Ogni uomo ha un fratello che è la sua copia esatta. E’ muto e cieco e sordo ma dice e vede e sente tutto, proprio come lui. Arriva nel giorno e scompare nella notte, quando il buio lo risucchia sottoterra, nella sua vera casa. Ma basta accendere un fuoco e lui è di nuovo lì, a danzare alla luce delle fiamme, docile ai comandi e senza la possibilità di ribellarsi. Sta disteso a terra perché glielo ordina la luna, sta in piedi su una parete quando il sole glielo concede, sta attaccato ai suoi piedi perché non può andarsene. Mai. (…) Quest’uomo è la tua ombra. E’ con te da quando sei nato. Quando perderai la vita, la perderà con te, senza averla vissuta. Mai. (…) Cerca di essere te stesso e non la tua ombra o te ne andrai senza sapere cos’è la vita.

Giorgio Faletti


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. faletti evidente destino

permalink | inviato da thalena il 14/9/2008 alle 7:35 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
ottobre       
Ultime cose
Link
Cerca
Feed
Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
Feed
blog letto 1 volte